M5S Campobello: Proposta del Regolamento sull’utilizzo dei “Cortili Scolastici”

cortili scolasticiIn data 11 Febbraio 2016 gli attivisti del M5S di Campobello, attraverso il proprio Portavoce in consiglio comunale, hanno presentato una proposta di Regolamento per l’utilizzo dei cortili e terreni scolastici, motivata dalla seguente premessa:

Nel Comune di Campobello di Mazara,  ci sono più di 5 cortili o terreni scolastici. In quasi tutti i casi, questi spazi sono monofunzionali o al servizio di una ricreazione limitatissima di tempo e programmata a priori o per un impiego semplice di verde pubblico e non hanno quasi nessuna relazione con il contesto sociale ed urbanistico in cui si trovano.

Il sistema educativo Campobellese dovrebbe caratterizzarsi per una visione della scuola aperta alla città, sia per l’incontro di saperi tra il dentro ed il fuori dell’aula sia per l’individuazione della scuola stessa come risorsa del territorio, nel solco di una tradizione che l’ha vista molte volte centro propulsivo e di aggregazione del quartiere.

I bambini ed i ragazzi, dovrebbero confrontare la loro creatività con i vincoli legati ad aspetti normativi, di effettiva natura degli spazi, di risorse disponibili e di soluzioni tecniche praticabili, per arrivare alla definizione di un progetto di riqualificazione dei cortili scolastici nel quale armonizzare interventi edili, arredi, soluzioni innovative per il gioco e la socializzazione e sistemazioni a verde  e/o nella realizzazione di orti scolastici.

I criteri progettuali devono essere indirizzati alla caratterizzazione del cortile come luogo significativo del complesso scolastico: scambio tra interno ed esterno e filtro tra scuola e contesto urbano circostante. Inoltre si deve dare attenzione nel costruire le condizioni affinché il cortile scolastico possa assumere un potenziale ruolo di “aula verde”, uno spazio in grado di accogliere e stimolare attività non solo ludico-ricreative ma anche a sfondo didattico.

Inoltre il cortile va visto come un elemento del territorio circostante e non come spazio impermeabile a fattori esterni.

La riqualificazione dei cortili scolastici vanno viste come luoghi pensati per il gioco e la socializzazione dei bambini, che pone le basi per la riqualificazione, lo sviluppo e la manutenzione di un vasto patrimonio di spazi sociali, a cui il presente regolamento si ricollega.

I cortili scolastici devono diventare dei veri spazi pubblici per il quartiere nei momenti in cui non vi siano attività scolastiche.

Affinché ciò avvenga occorre un lavoro partecipato tra le Scuole, il Comune e le associazioni sociali  che gestiranno le manutenzioni delle strutture.

la proposta nel seguente link:
http://files.meetup.com/6332652/Proposta%20Regolamento%20Cortili%20scolastici%20comunali.pdf

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*