L’INDECENZA DI UNA AMMINISTRAZIONE

Indecente, quanto accaduto ieri pomeriggio al Consiglio comunale che, con buona pace per l’intera cittadinanza, epurato dalla presenza delle telecamere, diventa sempre più simbolo di mancanza di trasparenza. A nulla è valso l’impegno profuso dal M5S con il proprio Consigliere Di Maria che ha cercato di contrastare l’ennesimo atto dell’Amministrazione che, reputando necessario e prioritario destinare la somma di 53.000 euro, proveniente dal dipartimento per le libertà, per i lavori di adeguamento dell’oleificio “Fontane d’Oro”, continua ad utilizzare tale bene confiscato come centro di accoglienza per lavoratori stagionali extracomunitari invece di destinarlo a opificio, per la lavorazione delle olive, che garantirebbe occupazione ai cittadini campobellesi e mantenimento di un bene, ormai della collettività, che rischia di essere ulteriormente vandalizzato.
Ma la VERGOGNA NELLA VERGONGA sì è manifestata ieri: quando i consiglieri di maggioranza dopo aver approvato il suddetto punto, hanno abbandonato l’aula consiliare (con esclusione di Pulaneo e di Riservato), per far decadere la seduta, causando l’impossibilità di discutere gli altri punti all’ordine del giorno, come i debiti fuori bilancio a favore di professionisti, e di rispondere alle interrogazioni presentate dal M5S sull’assistenza scolastica per i ragazzi diversamente abili e sulla sicurezza degli edifici scolastici. La tutela dei nostri figli, che vanno a scuola e che ancora aspettano le pensiline, i diversamente abili, i professionisti che devono essere ricompensati per il lavoro svolto ed i cittadini campobellesi non sono tra le priorità di questa Amministrazione, che ha messo al primo posto gli extracomunitari.

Cari concittadini …..
ALZATE LA VOSTRA VOCE A TUTELA DEI VOSTRI DIRITTI !!!!

11/10/2017 TOMMASO DI MARIA

E GLI ATTIVISTI DEL M5S DI CAMPOBELLO DI MAZAR

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*