INTERROGAZIONE PEDANE

Continua l’impegno del M5S per la mancata collocazione delle passerelle nella spiaggia di Tre Fontane.

Il competente ufficio, dopo la richiesta inviata dal Consigliere pentastellato Tommaso Di Maria, per conoscere le motivazioni della loro mancata collocazione, rispondeva che le pedane, utilizzate nel 2015 come scivoli per consentire ai cittadini con difficoltà motoria di accedere alla spiaggia, sono state fornite e “tutte utilizzate al centro di accoglienza per extracomunitari allocato presso l’edificio comunale ex Fontane d’oro,confiscato alla criminalità organizzata, in occasione della stagione della raccolta delle olive” e che di seguito ad una verifica le suddette passerelle “sono in parte inutilizzabili ed in parte non più reperibili”.

13680550_1245409422158048_6728037258805499774_n
Il medesimo ufficio ha “proceduto quindi a quantificare la spesa per la fornitura di 300 nuove passerelle in legno” in € 25.000,00. Considerato che la fornitura delle passerelle al centro di accoglienza ha comportato un danno patrimoniale all’Ente, che non ha più nelle proprie disponibilità 400 pedane in legno, il Consigliere Di Maria, in un’interrogazione, chiede al Sindaco di conoscere: 1. il nome del consegnatario al quale l’Amministrazione ha affidato tali pedane; 2. i mezzi di tutela predisposti dall’Amministrazione a salvaguardia di tali beni (pedane); 3. se il consegnatario ha provveduto a rendicontare quanto affidatogli; 4. se è stata presentata, presso la Procura della Repubblica di Marsala, regolare denuncia per danneggiamento ed appropriazione indebita o furto aggravati; 5. quali azioni risarcitorie, per il danno patrimoniale arrecato, intenda intraprendere, per evitare che a pagare siano sempre i cittadini campobellesi.

Interrogazione pedane

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*