RIFLESSIONE: INCENERITORI IN SICILIA NEL PIANO DEI RIFIUTI DEL GOVERNO CROCETTA

crocetta-inceneritori“Ecco il piano Crocetta, che avvelenerà la Sicilia.
Ce ne saranno sei. Sedi certe, Palermo, Catania e il Messinese” Gli altri tre impianti nei comparti Ragusa-Siracusa, Enna-Caltanissetta e Agrigento-Trapani. Il presidente della commissione Ambiente Trizzino: “Non si risparmierà nessun angolo dell’isola. Si costruirà vicino alle discariche”. Pronta l’opposizione durissima del Movimento, che prepara le barricate in aula e fuori. Due disegni di legge pronti all’Ars.

Ma veramente non si vuol capire che l’unica via da perseguire è verso “RIFIUTI ZERO”
Cosa si potrebbe fare:

1.separazione alla fonte
2.raccolta porta a porta
3.compostaggio
4.riciclaggio
5.riduzione dei rifiuti
6.riuso e riparazione
7. tariffazione puntuale
8. recupero dei rifiuti
10. azzeramento rifiuti: raggiungimento entro il 2020 dell’ azzeramento dei rifiuti

Ci diranno sempre che siamo “Populisti” e “Demagoghi”, ma la nostra è realmente un idea di vita incentrata sul rispetto della natura e della salute dei nostri discendenti.
Il nostro pianeta dovremmo viverlo come se lo avessimo in prestito dalle generazioni future, e noi dovremmo restituirlo meglio di come lo abbiamo ricevuto, invece stiamo lasciando loro un pianeta sommerso da rifiuti (e non solo), e non riuscirò mai a capire perché gli attuali “governanti” non vogliano avere questa sensibilità nei confronti di chi vivrà nei secoli avvenire, saranno i nostri discendenti i figli dei nostri figli.

Invece loro decidono di continuare a danneggiare la nostra aria, la nostra terra e la nostra acqua, elementi fondamentali per la vita umana, animale e vegetale, la scelta di realizzare un piano rifiuti utilizzando Inceneritori o Termo-valorizzatori, è una scelta scellerata dal punto di vista ambientale, questi impianti (che loro dicono altamente sicuri) di fatto bruciano sostanze di ogni tipo, che con la combustione sprigionano diossine che potrebbero finire nell’aria nell’acqua e nella terra, e di conseguenza provocando all’uomo danni molecolari.

Le nostre scelte invece andranno verso il rispetto del Pianeta e dei suoi abitanti in primis, non vorremmo dire sempre no! ai nostri governanti, ma questi continuano a tralasciare queste semplici “regole Etico-morali”, basta con queste scelte verso ECOMOSTRI solo per la speculazioni di pochi a danno di un’infinità di esseri presenti e futuri!

Salvatore Gancitano

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*